BIO

Gianfranco Salis – Robert Doisneau – Parigi 1991


Gianfranco Salis, fotografo romano, intraprende presto la strada della fotografia sotto la guida di Tazio Secchiaroli,

con il quale collabora sui set di Amarcord e I Clown di F.Fellini e Il Viaggio di Vittorio De Sica

Non ancora ventenne è fotografo al Festival dei due mondi di Spoleto, ritraendo artisti come M. Ceroli, William De Kooning, Ezra Pound e l’Orlando Furioso di Luca Ronconi

Dai primi anni ’70 inizia a lavorare come fotografo di scena, collaborando con registi come Squitieri, Monicelli, Ferreri, Loy, Scola, Risi, Zeffirelli.

Dal 1979 è fotografo di fiducia di Tinto Brass.

Parallelamente al cinema, avvia una serie di ritratti femminili a personaggi dello spettacolo,seguiti poi da quelli alla nobiltà romana, a metà degli anni ’80, Giorgio Armani gli affida il compito di fotografare Laura Morante per il lancio mondiale del suo primo profumo femminile.

Nel 1987 ha posto la sua attenzione sui personaggi, Ilona Staller e Moana Pozzi, che si erano imposte all’attenzione dei media.

Nel 1988, nella sezione ritratto, vince con l’immagine di Marisa Berenson il The professional photographer’s showcase all’Epcot Center di Orlando Usa.

Oggi si dedica principalmente alla ricerca artistica, alla valorizzazione del suo archivio e dei suoi progetti, partecipando a esposizioni e pubblicazioni.


Gianfranco Salis, a Roman photographer, soon took the path of photography under the guidance of Tazio Secchiaroli,

with whom he collaborates on the sets of Amarcord and I Clown by F.Fellini and Il Viaggio by Vittorio De Sica

Not yet twenty is a photographer at the Festival of the two worlds of Spoleto, portraying artists such as M. Ceroli, William De Kooning, and the Orlando Furioso of Ezra Pound.

From the early ’70s he began working as a stage photographer, collaborating with directors such as Squitieri, Monicelli, Ferreri, Loy, Scola, Risi, Zeffirelli.

Since 1979 he has been a trusted photographer of Tinto Brass.

Parallel to the cinema, he starts a series of portraits of women and show figures, followed by those of the Roman nobility,

in the mid-80s, Giorgio Armani entrusted him with the task of photographing Laura Morante for the worldwide launch of her first female perfume.
In 1987 he turned his attention to the characters Ilona Staller and Moana Pozzi, who had come to the attention of the media.
In 1988, in the portrait section, he won with the image of Marisa Berenson the professional photographer’s showcase at the Epcot Center in Orlando Usa.
Today he is mainly dedicated to artistic research, to the enhancement of his archive and his projects, participating in exhibitions and publications.